Cancellara - Saragolla ViVa

ViVa – IL GRANO DURO DELLA BASILICATA

Ultima modifica: 12/06/2018

Perché abbiamo seminato il grano duro in Basilicata?

L’idea

L’idea è nata quando la scorsa estate abbiamo conosciuto un gruppo di agricoltori della Lucania, più nello specifico di Cancellara in provincia di Potenza, un piccolo paese a 680 m sul livello del mare che si distribuisce elegantemente su di un promontorio ricco di storia e tradizioni.

Cancellara - Saragolla ViVa
Cancellara – Campi in filiera ViVa

Dopo una semplice chiacchierata a base di agricoltura e cultura, ci siamo trovati d’accordo su cosa avremmo voluto coltivare e come avremmo voluto seguirli in campo, oltre al premio che gli avremmo riconosciuto (in più rispetto al valore di borsa del grano) per seguire il nostro disciplinare ed utilizzar le nostre tecniche.

Per questo progetto abbiamo scelto la zona del centro-sud Italia poiché più favorevole per la coltivazione del grano duro: le temperature sono più miti e le altitudini (comprese tra i 600 e 1000 mt) permettono una fase di maturazione più lenta e fresca rispetto alla pianura, contribuendo bene alla qualità del grano.

Campi Saragolla – Filiera Viva

A Cancellara ci siamo andati diverse volte, i primi tempi abbiamo seguito i nostri agricoltori durante la fase di semina e concimazione, poi, a Febbraio, abbiamo potuto constatare i primissimi risultati ed a fine Maggio li abbiamo raggiunti per verificare come procedeva la fase di crescita del grano, soprattutto dopo le incessanti piogge che hanno caratterizzato questo mese lungo tutta la penisola italiana.

Il viaggio

Il viaggio dal nostro Molino fino ai campi di SARAGOLLA è stato sempre emozionante: più di 1000 km attraversando tutto il bel Paese, dove si notano i cambiamenti che ci sono regione per regione e che fanno dell’Italia il paese più variegato d’Europa. Siamo partiti da Faule osservando accanto a noi distese di frumento tenero e mais, siamo passati per le eleganti colline toscane dove si scorgono alti cipressi, vigneti e coltivazioni di farro, abbiamo attraversato il centro con olivi e campi di orzo e siamo arrivati a Cancellara dove ad attenderci c’erano i nostri contadini disponibili ed ospitali all’inverosimile.

Grano Duro Saragolla – filiera ViVa

Il Saragolla

Crediamo di aver scelto il luogo giusto per coltivare la nostra SARAGOLLA, siamo rimasti ben colpiti soprattutto dalla sanità delle piante che non presentavano nessun sintomo di fusariosi, un fungo fortunatamente non troppo frequente in quelle zone, che fa ammuffire il chicco con il pericolo di creare tossine pericolose anche per la salute del consumatore.

Saragolla – filiera ViVa

Questa sua sanità ha permesso di evitare il trattamento con fungicidi.

Mieteremo il grano attorno ai primi di Luglio e lo ritireremo subito dopo per stoccarlo nei nostri silos areati e controllati.

Cancellara - Saragolla ViVa